“Come noto, il Consiglio dei Ministri, nella serata di sabato 22 febbraio 2020, ha definito apposite misure per evitare la diffusione del Covid – 19 e ulteriori misure di contenimento.

Fra le previsioni adottate dal Governo c’è anche quella relativa alla possibile sospensione dalla frequenza delle attività di formazione superiore, fatte salve le attività formative svolte a distanza.

In attesa dell’adozione formale dei provvedimenti consequenziali previsti dal decreto approvato in Consiglio dei Ministri, per motivi precauzionali, si invitano le Istituzioni universitarie e quelle di Alta Formazione Artistico Musicale e Coreutica presenti solo nelle Regioni Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna a sospendere comunque, fino al 29 febbraio 2020, l’attività didattica.”

Si invita, infine, ad adottare un comportamento responsabile seguendo le indicazioni del Ministero della Salute e dell’Istituto Superiore di Sanità.

In particolare si elencano le misure funzionali a evitare la diffusione del virus riportate nelle ordinanze del Ministero della Salute del 21/02/2020:

  • La misura della quarantena con sorveglianza attiva, per giorni quattordici, agli individui che abbiano avuto contatti stretti con casi confermati di infezione coronavirus COVID-19.
  • La misura della permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva per coloro che negli ultimi quattordici giorni abbiano fatto ingresso in Italia dopo aver soggiornato in aree interessate dall’epidemia.
  • L’indicazione di contattare il numero verde 1500 in presenza di possibili sintomi d’infezione.

Vi invitiamo pertanto alla collaborazione e rimaniamo a disposizione per ogni necessità.

Tale soluzione è in linea con le scelte già autonomamente assunte da alcune Istituzioni interessate e consegue da un confronto tra il Ministro e le stesse.
Si ringrazia per la collaborazione.

Il Direttore

Michele Licata


Ultimo aggiornamento:domenica, 23 febbraio 2020

Categorie:Università , News

Emessa da:MIUR