“PLAYGROUND – ART FOR YOUNG INHABITANTS”

Fondazione Peano, è lieta di annunciare la ventiquattresima edizione del suo Concorso Internazionale Scultura da Vivere, che presenta un’importante novità: storicamente dedicato ai giovani studenti delle Accademie di Belle Arti italiane, europee e mediterranee, quest’anno il concorso – attraverso un tema fortemente progettuale – si apre anche alle Facoltà di Architettura e Design.

Quest’anno agli studenti viene chiesto di progettare un piccolo playground per bambini. Il tema dell’infanzia e del gioco è centrale per la Fondazione Peano che ha deciso di avviare tutta una serie di azioni finalizzate ad un riposizionamento sul target kids & families attraverso il progetto “Un Giardino da Vivere” vincitore del bando Musei da Vivere della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.
Il progetto deve prevedere l’occupazione di una superficie massima di circa 30 metri quadrati con uno o più elementi tridimensionali, con un volume di inviluppo non inferiore a circa 5 metri cubi. Il progetto potrà essere sviluppato attraverso i molteplici linguaggi della scultura e del design e dovrà essere idoneo alla fruizione da parte di bambini e al posizionamento in ambiente esterno

Come ogni anno, la partecipazione al Concorso darà l’opportunità al primo classificato di realizzare la propria opera, che verrà poi inserita in area verde o pedonale della città di Cuneo.
Al primo classificato andrà un premio di 3.000 euro più un contributo di 5.000 euro per la realizzazione dell’opera (dato come rimborso a progetto ultimato e previa ricezione dei giustificativi di spesa); al secondo classificato andrà un premio di 1.000 euro, mentre il terzo classificato riceverà un premio di 500 euro.

Per info su regolamento, scadenze e modalità di partecipazione leggete il bando qui sotto:
BANDO ITA
CALL ENG

Per aderire all’iniziativa compilare la scheda e inviarla entro la data indicata:
SCHEDA DI PARTECIPAZIONE
APPLICATION FORM

Per chi desidera approfondire il tema su cui i giovani creativi sono chiamati a confrontarsi, suggeriamo di leggere il testo di presentazione del concorso a cura del Prof. Manfredi Di Nardo, membro del CDA della Fondazione Peano:
presentazione bando 2020