Cambia la Tua foto profilo qui
Anna Defazio Siciliano
Cambia la Tua foto profilo qui

Critica e storica dell’arte, redattrice per prestigiose riviste di settore (Exibart, Finestre sull’arte, Art & Dossier, ecc.), Anna de Fazio Siciliano, ha all’attivo numerosi articoli sull’arte antica e l’arte contemporanea con interviste a galleristi (F. Sargentini, L’Attico di Roma), direttori di Musei (A. Coliva, ex Galleria Borghese), curatori e critici (A. Fiz e A. Bonito Oliva), vertici di società di mostre e celebri artisti (Renato Saporito, CEO Magister Art, Matt Collishaw). Da tempo collabora con la Direzione della Galleria Borghese, con la quale, dopo aver prodotto una ricerca inedita sul gusto egizio in Italia, ha svolto un lungo periodo di formazione. Nel 2015 fonda Artpressagency la sua agenzia di ufficio stampa e comunicazione che in breve tempo ha visto collaborazioni con curatori, musei e istituzioni su tutto il territorio nazionale (MAXXI, Macro Asilo e Complesso del Vittoriano di Roma, Biennale di Venezia, Set Up Contemporary Art Fair di Bologna, Archivio Luigi Pericle di Ascona, MLB di Ferrara, ecc.). In qualità di editor ha collaborato al catalogo della mostra CRUSH al Vittoriano curata da Paola Valori e presentata da Vittorio Sgarbi. Come addetta stampa scrive per le mostre dei più prestigiosi uffici stampa d’arte nazionali (Villaggio Globale, Studio Esseci, Arthemisia Group, Zetema, Mondomostre, ecc.). Tra i saggi già pubblicati: contributo per “Margini di un altrove”, catalogo della mostra svoltasi nel 2016 al Teatro greco di Siracusa, “History is mine _ Breve resoconto femminile” : unico capitolo dedicato all’arte romana contemporanea di genere femminile pubblicato in “Rome. Nome plurale di città” a cura di Fabio Benincasa e Giorgio de Finis, “La verità, vi prego, sulle donne romane”, indagine archeologica e figurativa sull’assenza nei luoghi delle donne nella Roma antica, per Arte (eventualmente) femminile, progetto a cura di Anna Maria Pansera. Al momento, oltre ad occuparsi dell’aggiornamento di Report Kalabria, una disamina sulle contaminazioni artistiche contemporanee nei luoghi archeologici in Calabria (lavoro i cui esiti vengono discussi con vari archeologi ed esperti) si sta dedicando, attraverso attività di ricerca e consulenza, allo studio dell’Astrattismo tra Italia e Svizzera presso l’Archivio Luigi Pericle di Ascona, e mentre continua ad aggiornarsi sull’arte antica con la partecipazione ai corsi tenuti dalla Scuola del Patrimonio e ai corsi della Fondazione Zeri, nonché con un master in giornalismo e marketing digitale, studia le modalità tecnologiche e digitali applicate alle realtà museali più recenti.

Questo stato dell'account è Approvato