Cambia la Tua foto profilo qui
gcovelli
Cambia la Tua foto profilo qui

Gianluca Covelli
E’ storico dell’arte e storico del costume, svolge l’attività di critico delle arti visive contemporanee. Ha focalizzato i suoi studi sull’analisi dei nuovi linguaggi dell’arte contemporanea pubblicando diversi saggi nell’editoria specializzata. Laureatosi con lode all’Accademia di Roma, ha proseguito i suoi studi universitari specializzandosi con lode in storia dell’arte presso l’UNICAL di Rende(CS). Ha svolto per diversi anni l’attività di consulenza scientifica e didattica nel campo dell’alta formazione presso UNICAL e di CTU presso i tribunali. Ha curato numerose mostre collettive, personali ed antologiche. Già consulente artistico e curatore dei musei civici del Polo Museale della città di Rende, Museo Civico, Museo del Presente, M.A.C. Roberto Bilotti Ruggi D’Aragona. Nel 2015 riceve il Premio Elmo - storie di ordinaria cultura - in qualità di consulente artistico e curatore del Museo del Presente di Rende. In seguito ricopre l’incarico di Curatore scientifico, delle collezioni permanenti e delle esposizioni temporanee, presso il Museo Comunale d’Arte Contemporanea R. Bilotti Ruggi d’Aragona di Rende (CS). Curatore della mostra Light Art in Italy – Temporary Installations 2014-2015, in collaborazione con il dipartimento di Light Art del Politecnico di Milano, pubblica per la Maggioli editore LIGHT ART in ITALY Temporary Installations 2015/2016, il saggio introduttivo. Nel 2016 in occasione delle celebrazioni del centenario dalla morte di Umberto Boccioni è curatore della mostra, presso Museo del Presente di Rende, BOCCIONI - FUTURISMO E CALABRIA, comprendenti i disegni preparatori de “La città che sale” (1910-11) e de “La risata” (1911), le cui opere realizzate sono state acquisite dal MOMA, Museum of Modern Arte di New York. Dal 2017 è Curatore della Collezione Permanente FUTURISTI CALABRESI donazione Bilotti, opere di U. Boccioni, A. Marasco, E. Benedetto, M. Berardelli, A. Savelli, S. Lotti, A. Yaria, L. Repaci, G. Tedeschi, L. Passalacqua, S. Lo Celso - Museo del Presente di Rende (CS). Svolge l’incarico di Direttore Artistico e ideatore del progetto TERRAĒ Artisti in Residenza, I,II e III ed. per i Bandi Cultura Calabria 2017. Nel 2018 è chiamato come Direttore Artistico a curare l’allestimento del Museo Comunale MAE – museo arte etnografia, di Zumpano (CS). Dal 2018 è ideatore di AnimasvevA - CONTENITORE CULTURALE DI ANALISI CONTEMPORANEA - brand identitario per il Borgo Autentico d’Italia BAI - Roseto Capo Spulico (CS). Dal 2019 è Direttore Artistico del MAE Open – museo all’aperto di Zumpano - Piazza Salvo D’Acquisto e Piazza San Giorgio, Borgo Autentico d’Italia BAI, Zumpano (CS). Nel 2019 è al Forum Il contemporaneo in Calabria. Stato dell’arte e prospettive future con il saggio-intervento Lo stato dell’arte. Il contemporaneo in Calabria. Riflettere sull’arte attraverso l’arte; edito da Rubbettino, al MACA - museo arte contemporanea acri - Acri(CS). Dal 2019 come Direttore Artistico di AnimasvesvA è Curatore dello spazio espositivo dell’Antico Granaio nei pressi del Catrum Paetri Roseti – Parco Culturale della Sibaritide, a Roseto Capo Spulico. Direttore Artistico di VERTIGOARTE -Istituto di Ricerca per la Cultura e le Arti Visive in Calabria. Dal 2020 Collabora con La Nuova Pesa centro per l’arte contemporanea di Roma.

Questo stato dell'account è Approvato